Cosmetica Italia e La forza e il sorriso Onlus partecipano alla prima Giornata nazionale della salute della donna

Lo scorso 22 aprile il Ministero della Salute ha promosso la prima Giornata nazionale della salute della donna. Nella cornice dell’Arancieria di San Sisto, l’evento è stato occasione di approfondimento dei temi legati alla salute della donna attraverso il confronto tra istituzioni, cittadini e professionisti del SSN suddivisi in 10 tavoli tematici.

I presidenti di Cosmetica Italia – Associazione nazionale imprese cosmetiche e de La forza e il sorriso – Look Good Feel Better Italia Onlus, rispettivamente Fabio Rossello e Anna Segatti, sono intervenuti nell’ambito del tavolo di lavoro dedicato a Cosmesi, medicina estetica inclusa la protesica.

«Cosmesi non è sinonimo solo di make up, ma soprattutto di igiene e prevenzione – ha commentato il presidente di Cosmetica Italia, Fabio Rossello – Con il sostegno del Ministero della Salute desidereremmo portare nelle scuole, dagli istituti di formazione primaria alle scuole secondarie superiori, il messaggio dell’importanza dell’igiene personale attraverso l’utilizzo dei cosmetici (dentifricio, sapone, shampoo, ecc.). Parallelamente, l’Associazione riconosce l’importanza di sensibilizzare giovani e giovanissimi sul tema della corretta esposizione al sole con l’utilizzo delle creme solari cosmetiche con l’obiettivo di prevenire il rischio di insorgenza di tumori della pelle e di invecchiamento cutaneo».

«L’esperienza di Look Good Feel Better ha testimoniato, in Italia e nel mondo, l’importanza della presa in cura del paziente a 360°, supportandolo anche nel fronteggiare gli effetti secondari delle terapie oncologiche a cui si sottopone: un impatto che incide anche sulla vita quotidiana e nelle relazioni sociali – ha evidenziato Anna Segatti, presidente de La forza e il sorriso Onlus – Nel partecipare al tavolo di lavoro sulla cosmesi, La forza e il sorriso Onlus ha avuto modo di ribadire l’importanza di iniziative come quella dei laboratori di bellezza che promuove presso i reparti di oncologia per riconquistare senso di benessere e autostima, indispensabili alleati per affrontare la malattia».

Al termine dei lavori ciascun tavolo ha redatto un documento di sintesi con 5 proposte operative che hanno composto il Manifesto dedicato alla salute della donna sottoscritto dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin: 50 azioni da mettere in atto nei prossimi anni per la tutela della salute dell’universo femminile.