Protezioni solari spray per bambini: le precisazioni di Cosmetica Italia

In merito al comunicato stampa diffuso dalla rivista Altroconsumo, “Solari spray per bambini: attenzione alla presenza di sostanze vietate”, Cosmetica Italia interviene per fare chiarezza e promuovere una corretta informazione al consumatore.

È corretto affermare che i filtri solari biossido di titanio nano e MBBT nano, presenti in alcuni prodotti esaminati da Altroconsumo, non sono consentiti se vi è il rischio di inalazione.
Tuttavia, la rivista non chiarisce due aspetti fondamentali:

– il rischio di inalazione non può essere giudicato leggendo l’etichetta o valutando il tipo di erogatore/confezione, ma solo stabilito secondo precisi parametri tecnico-scientifici: sono le dimensioni delle particelle/goccioline che si diffondono per via aerea, cui il consumatore è esposto, a determinare l’entità del rischio, non la nebulizzazione spray con cui il prodotto viene diffuso sulla pelle;
– le aziende che utilizzano queste sostanze negli spray solari, prima della loro immissione sul mercato, sono tenute a effettuare una valutazione di sicurezza tenendo in considerazione le indicazioni elaborate dal Comitato Scientifico per la Sicurezza del Consumatore della Commissione Europea, come il tipo di formulazione, la composizione, la geometria dell’ugello, la distribuzione delle particelle, per escludere i rischi derivati dall’inalazione

Infine, va chiarito che entrambe queste sostanze sono ammesse per legge e utilizzate ampiamente nelle protezioni solari. La loro limitazione è solo riferita alle modalità sopra descritte.

Quindi l’invito di Altroconsumo ai consumatori “a leggere con molta attenzione le etichette degli spray per bambini e scegliere prodotti in cui non siano presenti le sostanze in questione” risulta impreciso e potrebbe essere male interpretato dal consumatore creando allarmismo.

Più in generale, tutti i cosmetici devono rispettare il Regolamento europeo 1223/2009: questo fornisce una serie di regole e limitazioni, basate su solidi principi scientifici, che permettono di garantirne la sicurezza e, di conseguenza, l’assoluta tutela della salute dei consumatori.

Il sito www.abc-cosmetici.it è promosso dall’Associazione nazionale delle imprese cosmetiche per instaurare un contatto diretto con il consumatore e approfondire la conoscenza dei prodotti cosmetici e il loro utilizzo.